Gnocchi poveri

Antica ricetta del territorio imolese

Ingredienti
500 g di farina
500 g di acqua
Pesare esattamente le stesse quantità di acqua e farina.Versare l’acqua in una casseruola capiente e portarla a bollore. Appena bolle, spegnere la fiamma e versare immediatamente
la farina tutta in un colpo.Mescolare con un cucchiaio di legno. Vi sembrerà che non possa amalgamarsi mai: è normale così! Versare subito il miscuglio sulla spianatoia. Lasciarlo
raffreddare quanto basta affinché sia maneggiabile. A questo punto impastare fino a quando diventerà liscio e omogeneo. Avvolgerlo in un canovaccio pulito e lasciarlo riposare 30
-40 minuti. L’impasto di questi gnocchi è molto facile da lavorare e non appiccica affatto. Infatti non occorre aggiungere farina, con il vantaggio che gli gnocchi restano morbidi
e non si intorbida l’acqua di cottura, come invece avviene di solito.Ora procedere come si fa di solito per gli gnocchi. Tagliare delle porzioni di impasto. Formare dei
cordoncini, tagliarli a tocchetti e rotolarli sull’apposito attrezzo, o sui rebbi di una forchetta, per dare la caratteristica forma di gnocco. Cuocere in acqua bollente salata:
sono pronti appena salgono a galla. A questo punto scolarli e condirli con sugo di pomodoro e basilico. Passarli in forno a gratinare per pochi minuti con mozzarella e
parmigiano..

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.