PENTOLE A PRESSIONE

La pentola a pressione risulta molto utile in cucina, soprattutto a chi segue regime alimentari ipocalorici, in quanto permette di cuocere gli alimenti al vapore in minor tempo.
Il suo peso è maggiore di una pentola normale, in quanto le pareti sono più spesse per sopportare appunto le alte pressioni interne, e il coperchio è dotato di valvole per lo sfogo del vapore e di una guarnizione che ne garantisce la chiusura ermetica.

I VANTAGGI
All’interno della pentola a pressione il calore viene distribuito in maniera più omogenea, e permette di cuocere al vapore posizionando gli alimenti su un cestello, sempre in dotazione.
Un vantaggio molto importante è dato dal fatto che mantiene vitamine e minerali presenti nei cibi, che andrebbero invece dispersi con lunghe cotture, per giunta, senza alcun coperchio.

I CONTRO
Certo, il costo di acquisto è molto più elevato di una pentola tradizionale, e per imparare ad utilizzarla occorre un po’ di pratica.
Ricordate che i tempi di cottura sono circa un terzo: attenzione a non scuocere o bruciare le vostre preparazioni, anche perché non potete controllare cosa avviene all’interno.

PERICOLI
Per il discorso sicurezza, del quale si è tanto parlato, il meccanismo è molto semplice: sul coperchio ci sono due valvole per lo sfogo del vapore, una manuale, e l’altra di sicurezza (fatta in gomma), che si apre ad una pressione superiore, appunto per evitare qualsiasi rischio.
Il nostro consiglio è di affidarsi a marchi conosciuti (come Lagostina) e seguire le istruzioni del produttore.

MANUTENZIONE
Ricordatevi di lavare con cura la pentola e di lasciarla aperta per evitare che si creino cattivi odori. Pulite inoltre con attenzione le valvole di sfogo e le guarnizioni di tenuta; il tutto evitando detergenti troppo aggressivi.
Controllate bene sul libretto di istruzioni la periodicità con le quali vanno sostituite le guarnizioni o altre parti soggette ad usura.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.