Ricettario dedicato al Baccanale 2019

Anche in occasione del Baccanale 2019, Imola.it, ha preparato una guida che sarà distribuita gratuitamente come negli anni precedenti. Per noi è la quindicesima edizione. A ottobre 2005 su intuizione di un caro amico “Giorgio Bettini” iniziammo con i dolci. Un viaggio fantastico, grazie all’esperienza e alla collaborazione dello stesso Giorgio Bettini e di Manuela Krak, la guida fu molto apprezzata e ci spinse a continuare.
Di seguito pubblichiamo alcune ricette; vi invitiamo a “sfogliare” il sito nella sezione ad esse dedicata, dove dal 3 novembre ne troverete molte altre. 

Pancetta sulla piastra
Ingredienti
Pancetta a fette sottili
Preparazione
Adagiare la pancetta su una piastra antiaderente. Stenderla completamente senza che i bordi si sovrappongano. Alzare la fiamma a temperatura media, poi lasciare che la pancetta e la padella si riscaldino insieme; tenere il fuoco medio-basso e lasciare che la pancetta inizi a crepitare lentamente. Appena assume la sua classica forma ondulata  girarla e lasciar cuocere senza toccarla. Servirla calda

 

Riso in brodo con le ossa di maiale
Ingredienti
4l di acqua
1kg di ossa di maiale  miste
1 cipolla
1 sedano
1carota
1 ciuffetto di prezzemolo
350g di riso
50g di parmigiano grattugiato
2 uova
sale e pepe  q.b.
Preparazione
Mettere le ossa  in una pentola d’acqua fredda; portare ad ebollizione a pentola scoperta, schiumando di tanto in tanto, quando s’approssima all’ebollizione;  mettere  gli  ortaggi  e  il  sale . ( la  cipolla è consigliabile arrostirla sulla fiamma o su una piastra). Coprire la pentola, abbassare il fuoco, lasciare bollire piano e senza interruzioni dalle tre alle quattro ore; colarle e sgrassarle. Rimettete sul fornello versare il riso e portare a cottura
Per renderle più saporito: a parte rompete le uova in una ciottola, sbatterle con una forchetta fino ad ottenere un impasto omogeneo; a cottura ultimata spegnere la fiamma, versarci le uova sbattute col parmigiano e un po’ di pepe nero mescolando bene.. servire subito ben caldo.

Stufato di maiale alle melanzane
Ingredienti
700g di carne di maiale-lombo disossato
4 patate a polpa soda
4 spicchi di aglio
15 cl. di acqua, aceto di vino q.b.
sale e pepe q.b.
3 melanzane grandi
1 lattina di pomodori pelati
2 cipolle
olio evo q.b.
1 mazzetto di prezzemolo tritato
Preparazione
Tagliare la carne di maiale a fettine, e metterla a marinare con 4 cucchiai di aceto e gli spicchi di aglio pestati per mezzora. Fare dorare la carne con dell’olio, unire le cipolle tritate finemente. Unire i pomodori pelati, l’acqua, le melanzane e le patate tagliate a cubetti. Salare e pepare. Fare cuocere un’oretta, o comunque fino a quando carne e verdure saranno ben cotte. Servire subito

Faraona ripiena ai funghi porcini
Ingredienti
100 g di pangrattato
1 spicchio d’aglio
40 g di parmigiano grattugiato
1 cucchiaiata di prezzemolo tritato
1 faraona ruspante (circa 2 Kg)
1/4 dl di brodo
300 ml di latte
30 g di porcini secchi
100 g di speck o lardo
1 uovo
sale e pepe q.b.
spago da cucina
Preparazione
Pulire sfiammeggiare e lavare bene una faraona, poi asciugala bene. Mettere i funghi secchi in ammollo per circa 5 minuti, coprendoli con un mestolo di brodo ben caldo. Preparare quindi il ripieno: tritare in un mixer il pangrattato e il parmigiano grattugiato con il prezzemolo lavato e i funghi ormai morbidi (tenere l’acqua di ammollo). Unire un uovo intero, una generosa macinata di pepe e sale a piacere. Per rendere l’impasto morbido aggiungere poco alla volta il latte. Il risultato deve avere la consistenza di una crema densa ma compatta. Salare l’interno della faraona poi riempirla e chiudere le aperture con ago e filo. Mettere sotto le ali un rametto di rosmarino e avvolgere la faraona con fettine di speck o lardo a piacere. Legare sia le ali che le zampe con dello spago. In una pirofila, mettere dell’olio e quando è caldo appoggiavi la faraona e farla rosolare da tutte le parti a fuoco medio. Quando è ben rosolata bagnarla con l’acqua di ammollo dei funghi filtrata da eventuali residui di terra e  mettere in forno ben caldo a 180° per circa 90 minuti, girando ogni tanto e bagnando, se serve, con brodo caldo. Quando la faraona è cotta tagliarla a pezzi e servirla ben calda,
irrorata con il sughino di cottura.

Petti di pollo al latte
Ingredienti
4 petti di pollo
270 ml di latte
30 g di burro
farina 00 q.b.
pane grattugiato q.b.
1 uovo
sale e pepe q.b.
1 pizzico di noce moscata
1 ciuffo di salvia tritata
Preparazione
Mettere i petti di pollo in ammollo in 120 ml di latte conditi con noce moscata e pepe per qualche ora, tenendoli in frigo. Togliere i petti di pollo dal latte e asciugarli con della carta assorbente. Infarinali bene, passarli nell’uovo sbattuto e nel pangrattato, mescolato alla salvia, facendolo aderire bene. Sciogliere il burro in un tegame antiaderente, quando è caldo rosolare i petti di pollo da entrambi i lati. Salare e aggiungere il latte a temperatura ambiente. Proseguire la cottura a fiamma medio-bassa fino a quando il pollo risulti cotto ma tenero (il latte si deve assorbito praticamente tutto). Regolare di sale a fine cottura

Zuppa inglese
Ingredienti
4 tuorli
4 cucchiai di zucchero
30g di cacao amaro
1 cucchiaio e 1/2 di farina
250g di pan di spagna
1/2 l di latte intero
1 bicchierino di rum
1 bicchierino di cognac
1 bicchierino di alchermes
1 scorza di limone
Preparazione
Preparare la crema pasticcera, lavorare i tuorli con lo zucchero, fino ad ottenere un composto soffice e cremoso, quindi unire la farina ed amalgamare bene. Bollire il latte assieme alla scorzetta di limone, porre il composto in una casseruola e, a bagnomaria, versarvi a poco a poco mescolando il latte. Quando la crema sarà addensata togliere dal fuoco e ad una metà mescolare il cacao. Porre in un piatto da portata fondo uno strato di pan di spagna, irrorarlo, ma non troppo, con i liquori e coprirlo con la crema al cioccolato. Coprire con il pan di spagna rimasto, irrorare con i liquori e ricoprire con la crema pasticcera. Mettere in frigorifero per qualche ora. Servire coperto di panna montata e salsa di cioccolato.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.