Home Notizie Imola: Viaggiare a Km 0

Imola: Viaggiare a Km 0

by admin

Un’iniziativa per ricominciare a viaggiare a Km 0 e tornare alla normalità; sei domeniche dedicate alla cultura in compagnia delle GUIDE D’ARTE per riscoprire e apprezzare il nostro territorio.

11 aprile IMOLA – il centro storico, la Rocca Sforzesca, il Duomo di S. Cassiano, Casa della Volpe, l’Albergo El Cappello, gli ex conventi di San Domenico e San Francesco, Palazzo Sersanti e il Palazzo Comunale. Racconteremo la storia delle 3 piazze principali della città: la rinascimentale Piazza Matteotti, piazzetta Caduti per la Libertà (un tempo foro romano) e piazza Gramsci.

02 maggio DOZZA – le strade del borgo medievale per ammirare i coloratissimi Muri Dipinti, oltre un centinaio di murales realizzati da famosi artisti tra cui Sassu, Matta e Licata, che trasformano il borgo in una galleria d’arte contemporanea all’aria aperta; la visita prosegue all’interno della Rocca-Castello Malvezzi Campeggi, risalente al 1250 e riedificata da Caterina Sforza.

09 maggio BRISIGHELLA – Passeggeremo nella celebre Via degli Asini, strada sopraelevata costruita probabilmente nel sec. XIV, saliremo sul primo colle dove si trova la Torre dell’Orologio per ammirare il paesaggio sottostante e da lì imboccheremo la strada sterrata che porta alla Rocca malatestiana. Tornati nel borgo, entreremo nella Collegiata di San Michele Arcangelo. Si terminerà con la degustazione del famoso olio “Brisighello”.

16 maggio FAENZA – Le eleganti vie di Faenza, un vero e proprio salotto cittadino incentrato su due piazze, della Libertà e del Popolo, unite e separate dalla maestosa Torre dell’Orologio. Il Duomo, grandioso e incompiuto, troneggia da una grande scalinata e conserva al suo interno importanti opere di scuola toscana rinascimentale. Museo internazionale delle ceramiche, che spazia dal vasellame di uso quotidiano fino alle opere di artisti contemporanei.

23 maggio BOLOGNA – Passeggiata del centro alla ricerca di angoli che non ti aspetti, dai canali nascosti, all’Osteria in attività ininterrotta dal 1400, al Ghetto Ebraico, al luogo di nascita della Maserati. Salita sulla Terrazza di San Petronio.Il nostro tour, una piacevole passeggiata guidata del centro, vi porta a conoscere torri meno scontate delle famose Due Torri, i laboratori più caratteristici di pasta fresca, e il quartiere, centralissimo ma popolare, dove fino alla metà del ‘900 si concentravano molte famose case di tolleranza.

30 maggio FERRARA – conosciuta come la città delle biciclette. Secondo le statistiche, ci sono 2,5 biciclette ogni abitante; quale mezzo migliore per scoprirla insieme? iniziamo la visita guidata partendo dal Castello, attraversiamo il centro storico, e ci dirigiamo verso la Cattedrale, il sottomura che costeggia via dei Baluardi. Il più famoso è il palazzo dei Diamanti, ricoperto da più di 8.000 blocchi di pietra d’Istria scolpiti come dei diamanti. Percorriamo infine Corso Ercole I d’Este in direzione del Castello, dove il nostro itinerario terminerà

Ti potrebbe interessare