Home Casa LA CASA GREEN

LA CASA GREEN

Il termine “green house” o “casa verde” è usato per indicare modalità di progettazione, costruzione e gestione di un edificio volte a preservare l’ambiente riducendo l’impatto negativo su quest’ultimo.
Si tratta dunque di costruire, ristrutturare o convertire un immobile nel modo più ecologico e sostenibile mirando ad integrare sistemi o impianti che sfruttano energie pulite, utilizzando materiali e tecniche costruttive che contribuiscono a creare una vera e propria integrazione tra l’edificio, i suoi abitanti e l’ambiente che lo ospita.
In quest’ottica riveste un ruolo molto importante la scelta della tecnologia e dei materiali che si vogliono impiegare negli edifici realizzati con queste concezioni costruttive.
Una casa green, infatti, per definirsi ecologica sa che le risorse naturali non sono inesauribili e di conseguenza predilige la scelta di eco-materiali derivati da fonti rinnovabili, la cui produzione non è figlia di sprechi energetici, che non siano tossici per l’uomo e il cui eventuale smaltimento non arrechi danni all’ecosistema.
Per ridurre l’impatto ambientale della nostra casa ci viene incontro la tecnologia. Ma in che modo? Grazie ai dispositivi passivi che si possono installare nelle abitazioni è possibile gestire l’energia elettrica in modo più efficiente e mirato.
Se da una parte tali apparecchiature riescono ad aumentare e migliorare le prestazioni energetiche, dall’altro possono evitare completamente gli sprechi e ridurre i consumi solo al necessario.
La domotica consente quindi di centralizzare il controllo dei sistemi di illuminazione, del riscaldamento e della climatizzazione, dell’irrigazione, degli allarmi e degli impianti di sicurezza, segnalando anche eventuali avarie con conseguenti necessità di manutenzione.
Quando parliamo di una casa green ed eco-sostenibile non possiamo trascurare la questione relativa al consumo ed allo spreco dell’acqua.
Un’abitazione funzionale ed ecologica deve cercare di contenerne il consumo.
A tal fine è sufficiente installare un’unità di riciclo dell’acqua per poterla riutilizzare per uso non potabile.